We go on hunger strike to support Nasrin Sotoudeh

Al momento sono centocinquanta e stanno tentando un’impresa forse improba, ma come mi scrive uno di loro: “each small candle will light a corner in the dark”. Anche una piccola candela può illuminare un angolo buio. Su Facebook li si riconosce dalla stessa foto-profilo, l’immagine di Nasrin Sotoudeh, l’avvocato iraniano nel carcere di Evin dal 2010. Non tutti  vivono in questo momento nella Repubblica Islamica, ma sono comunque in contatto fra di loro, erano o sono diventati amici, uniti dalla stessa campagna. Sono adulti, hanno tra i 30 e i 50 anni, ma non vogliono far trapelare la propria identità sul web.

Come Nasrin anche loro hanno iniziato uno sciopero della fame (che durerà al momento solo pochi giorni) come forma di sostegno nei suoi confronti.

Ne avevamo giù parlato qui: Nasrin Soutadeh ha smesso di mangiare lo scorso 16 ottobre a causa del divieto di incontrare i figli senza una barriera di vetro che li separi. Lo sciopero della fame sta andando avanti ora anche per protestare contro le restrizioni imposte alla figlia dodicenne, cui viene negato di uscire dal Paese. Da allora sono passati più di 44 giorni, le sue condizioni di salute peggiorate e il suo peso arrivato a 43 chilogrammi.16536_490190521001681_14782744_n

Please support this cause. Apparently, no other options are left to us. Ms. Sotoudeh, a human rights lawyer currently in prison for defending a number of Iranian activists, is on her 42nd day of hunger strike with bleak vital signs, demanding only one thing, that her 12 year old daughter, who has been banned from leaving the country, is not punished for what her mother is doing. Please do all you can to help, this needs pressure in the real world”, si legge sulla fanpage Facebook del gruppo: “We go on hunger strike to support Nasrin Sotoudeh”.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su ciò che sta accadendo e fare pressione contro il proprio governo. Davide contro Golia.

Mi chiedono per questo di dar loro una mano a far sentire la loro voce. Mi ringraziano per quello che potrò fare. Ripongono certamente troppa fiducia in me.

Questa è la loro pagina, scritta quasi tutta in farsi e un po’ in inglese: http://www.facebook.com/hungerstricknasrinsotoudeh?ref=ts&fref=ts:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...