Ancora sul turismo in Iran…

A proposito di turismo e di vacanza, mi arriva un lancio dell’Ansa in cui si presenta il libro di Marco Perissinotto e Hamid Masoumi Nejad, il volto storico della Irib tv in Italia, che tutti i cronisti della capitale e quelli che seguono l’Iran conoscono molto bene.

CopIran.indd“Iran – Un viaggio in Persia tra Oriente e Occidente” è il titolo del libro che, come scrive Rodolfo Calò, “punta a mostrare non solo la parte turistica, ma, soprattutto, il volto autentico e profondo del paese, questa guida storico-archeologica dell’Iran”.

“A raccontarne – si legge ancora nel lungo take – la millenaria cultura sono due autori differenti, ma uniti dall’amore verso questo paese: Hamid Masoumi Nejad, giornalista professionista e scrittore iraniano da oltre 20 anni in Italia, corrispondente per la Radio e la Televisione iraniana; e Marco Perissinotto, veneto appassionato di storia antica.

“Il libro è una proposta di un viaggio che cerca di avvicinare gli italiani all’Iran partendo dalla ”Porta d’Oriente”: Venezia. Il titolo è infatti ”Iran – un viaggio in Persia tra Oriente e Occidente” e il testo descrive un luogo più vicino all’Italia di quanto si possa immaginare, almeno da un punto di vista di comunanza storica. L’Iran spesso viene rappresentato in Occidente come un paese difficile, complicato da visitare per le sue forti contraddizioni che però troppo spesso si traducono solo in luoghi comuni. E’ invece un paese ricco di tradizioni, costumi, attrazioni turistiche con una popolazione ospitale e amore per l’arte e la letteratura.

Il libro, sottolineano gli autori, può servire sia a promuovere il desiderio di chi non ha mai pensato ad un luogo così apparentemente remoto, sia a chi invece ha sempre pensato di scartarlo per i possibili problemi che avrebbe potuto incontrare. Attraverso questa guida si potranno conoscere l’organizzazione istituzionale e le regole sociali, la descrizione del territorio e la parte storica, che occupano uno spazio importante perché permettono di inoltrarsi, ancora prima della partenza, nei luoghi della storia e delle affinità antiche che in tempi lontani avevano accomunato le due culture. Antiche e nuove religioni si affacciano in questo angolo di mondo e vengono descritte in maniera oggettiva fermando lo sguardo sull’attuale maggioranza, quella musulmana sciita.

Interi capitoli poi sono dedicati a spiegare l’arte e l’architettura, ma anche la presentazione della capitale, Teheran. Le ultime pagine sono riservate a una serie di possibili itinerari: nord e nord-ovest, sud, città storiche e siti archeologici che portano il lettore a viaggiare anche solo con la fantasia. Completa l’opera un ”intermezzo” intitolato ”Diario di viaggio” con un’ampia sezione fotografica”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...