Nasrin è libera

C’è anche il suo nome tra gli undici prigionieri politici liberati ieri dal governo iraniano: otto donne e tre uomini. 

Break-Free-from-Social-Anxiety

Nasrin Sotoudeh, l’avvocato attivista per i diritti umani, arrestata nel 2010, è libera. E avrebbe raggiunto la sua famiglia, suo figlio e sua figlia (che gli era stato proibito di vedere a un certo punto della sua detenzione). A confermarlo il marito. Nasrin Sotoudeh lavorava per la rete capitanata da Shirin Ebadi e lo scorso hanno si era resa protagonista di uno sciopero della fame durato 49 giorni per sensibilizzare sulla sua situazione. Sulla pagine di questo blog avevamo seguito la sua vicenda e alcune delle campagne lanciate in suo sostegno. Oltre al suo, altro nome di spicco fra i rilasciati è quello del politico riformista Mohsen Aminzadeh, arrestato nel 2009 durante l’ondata di repressione seguita alle rielezione di Ahmadinejad. E ora questa apertura si deve proprio ai risultati delle scorse presidenziali che danno seguito alle promesse elettorali di Hassan Rouhani. Un altro segnale del new deal iraniano? 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...